Liste elettorali, la Cassazione respinge i ricorsi

0

Non parteciperanno alla competizione elettorale del 4 marzo la lista “Popolo della famiglia”, il partito legato al giornalista Adinolfi. Per la Cassazione i vizi non sono sanabili, in quanto chi ha autenticato le firme raccolte in Abruzzo per la lista da presentare in Molise, doveva essere iscritto alla Corte d’Appello del Molise. Stessa sorte per la lista “Destre unite” che non hanno raccolto le firme, dovute secondo la Cassazione. Per la lista “l’Italia agli italiani” invece la competizione è solo per la Camera dei deputati. Intanto l’ex sindaco di Oratino, Iannotti, annuncia già ricorso al Consiglio di Stato

Condividi.

Autore

Rispondi