Società autostrade, di Pietro spiazza la maggioranza” meglio congelare la concessione, può servire in futuro”

0

Se fino a ieri la maggioranza di palazzo d’Aimmo sembrava correre su uno stesso binario, oggi, appare più divisa che mai. E sembrerebbe che non sia stato digerito dal consigliere fedelissimo di Frattura, Cristiano di Pietro, il dietrofront per la candidatura al parlamento dell’ ex pm Antonio di Pietro. E cosi il fedelissimo tira fuori i denti e si posiziona di traverso alle scelte della maggioranza targata Frattura.  La prima Commissione Consiliare Permanente che si è riunita nella giornata di ieri, lunedì 05 febbraio, ha affrontato e discusso la proposta di legge d’iniziativa dei consiglieri regionali Salvatore Ciocca, Filippo Monaco e Domenico Ioffredi sullo “Scioglimento e liquidazione della Società Autostrade del Molise S.p.A.” 

Il consigliere di Pietro, nonostante affermi di essere fortemente favorevole alla dismissione della Società dal momento che non vi sono i presupposti politici ed economici per continuare a tenerla in piedi, ritiene che la chiusura possa comportare penali ed oneri che graverebbero pesantemente sulla Regione. A questo punto, palla al centro e chiede al governatore di farsi promotore di un protocollo d’Intesa tra Regione, Ministero e Anas per la messa in liquidazione della società che contempli e salvaguardi allo stesso tempo la concessione che, in tempi migliori, può costituire sicuramente un’opportunità per il rilancio economico della Regione. 

Il Consigliere Regionale
Cristiano Di Pietro

Condividi.

Autore

Rispondi