Elezioni 2018, Nagni esce da sinistra ed entra a destra

0

In vista delle regionali 2018, la corsa alla poltrona sicura è partita e tutti si affrettano a occupare le caselle delle candidature più sicure.

In queste ore l’assessore regionale Pierpaolo Nagni ha salutato con un veloce addio il partito di Alfano, ormai capitolato anche a Roma. Alleanza popolare  si spacca, la Lorenzin  Casini,  con Cicchitto sembrano restare saldi nel centrosinistra, Maurizio Lupi, invece, dovrebbe spostarsi a destra con il sostegno di Formigoni. In Molise, la partita non è molto diversa. Secondo i ben informati, l’assessore esterno della giunta Frattura sta corteggiando l’europarlamentare Patriciello.  I due pare abbiamo già avuto diversi incontri.  La strategia che si sta studiando in queste ore è individuare in quala delle probabili tre liste che potrebbe costruire Patriciello possa calzare a pennello per Nagni. La posizione dell’assessore ai trasporti, nelle ultime ore, con autisti sul piede di guerra, non gli offre certo  un ottimo bigliettino da visita.  A questo punto non resta da capire se la destra sarà la nuova sinistra o se la sinistra è una finta destra?

Condividi.

Autore

Rispondi