Pd, primi divorzi. Di Nunzio abbandona i democratici

0

Il consigliere regionale Domenico di Nunzio ha lasciato il partito democratico. Lo ha annunciato quest’oggi in aula ad apertura dei lavori. Una decisione che definisce “gestionale” e che non ha carattere politico. Una scelta che viene da lontano. Il consigliere, infatti, non avrebbe rinnovato per il 2017 la tessera pd e questo gli ha permesso di lasciare anche il gruppo in Consiglio. Abbandona la casa dei democratici e abbraccia il movimento legato all’assessore regionale, Vittorino Facciolla, Unione per il Molise.

Una strategia che lo posiziona lontano a chi ancora oggi siede nel pd e che è lontano anni luce dal presidente Frattura. Secondo alcuni rumors, pare che i rapporti con il collega Scarabeo non fossero così sereni. Ma non solo, la strategia sarebbe legata ad una candidatura che solo un movimento potrebbe garantire a differenza di un grande partito

Condividi.

Autore

Rispondi