Consiglio regionale, primo step infuocato

0

É iniziato con il canonico ritardo il consiglio regionale chiamato a discutere di bilancio, finanziaria e modifica all’ articolo 11 della legge elettorale. Tanti gli emendamenti che i consiglieri hanno presentato, in totale 52, collegati alla manovra finanziaria, molti di natura propriamente tecnica, altri con il retrogusto politico.  Ad aprire la seduta, iniziata solo nel pomeriggio, l’approvazione a maggioranza dell’odg di Petraroia sulle politiche di accoglienza. Ad animare e surriscaldare l’ambiente già rovente, l’emendamento che, come avevamo anticipato, a firma del consigliere Ciocca sulla modifica sostanziale della natura giuridica dell’azienda speciale Molise Acque, che da azienda pubblica economica si sarebbe dovuta trasformare in Ente pubblico non economico. L’emendamento ritirato dopo una riunione di maggioranza, aveva già i suoi voti contrari, a cominciare da quello del consigliere Niro che si è detto assolutamente contrario alla modifica, in quanto avrebbe dato origine a tutta una serie di criticità più o meno importanti.

A sorpresa l’annuncio di Scarabeo che si è autosospeso dal partito democratico. Scarabeo pare stia valutando virate larghe, che lo porteranno lontano dalla passata coalizione. Il consigliere avrebbe abbandonato l’aula per protesta, visto il numero esagerato di emendamenti alla manovra finanziaria.

 

Condividi.

Autore

Rispondi