Consiglio regionale, il bollettino politico è freddo polare con nubi minacciose

0

Approda oggi in consiglio regionale un ordine del giorno che sarà il rivelatore del termometro politico della XII Legislatura, che sembra scricchiolare ad ogni piè sospinto di consiglieri malpancisti, pronti a scatenare “guerre” se la direzione del binario politico si discosta dai canoni proclamati. Il punto 2 all’ordine del giorno “Modifiche all’articolo 24 della legge regionale 18 aprile 2014, n.10, recante ‘Statuto della Regione Molise'”, misurerà l’affiatamento della maggioranza, che se compatta voterà positivamente la proposta del governatore di bloccare per l’intera durata della legislatura, il mandato del sottosegretario e quello dell’ufficio di presidenza, presidente, vice presidente e i due segretari. Una proposta quella di Toma, che ha scatenato, a soli sei mesi dalle elezioni, frizioni pericolose. Se, come qualche indiscrezione che ne azzarda il risultato, la modifica non dovesse passare, sarebbe un gravissimo atto nei confronti del presidente che l’ha proposta. Il bollettino politico che si diffonderà sarà freddo polare in via IV novembre, a meno che non si ritiri l’odg. Quello che si respira negli ambienti politici in queste ore è forte tensione. Tocca ora al presidente diradare le nubi minacciose.

Condividi.

Autore

Rispondi