Credito alle imprese, banche sempre più rigide nella concessione dei crediti

0

 

Il rapporto del 1° Trimestre 2017 della Banca d’Italia presentato alla Prefettura di Isernia qualche giorno fa ha evidenziato una lieve crescita del sistema produttivo Molisano. Ma un dato che è stato giustamente evidenziato è relativo alla crescita del credito al consumo dato dalle Banche alle famiglie, ma mi è una totale stagnazione del Credito in favore delle Imprese, che oggi più che mai è diventata una esigenza di tutte le attività produttive. Essendo ogni giorno il sottoscritto, per la carica istituzionale assunta, a contatto con decine di imprenditori della Regione, mi sento di affermare che quella cosiddetta crescita e ripresa produttiva nella nostra Regione ancora è lontana di anni luce. Probabilmente gli osservatori degli Istituti di Statistica dovrebbero approfondire un po’ di più le ricerche e la raccolta dati. Malgrado l’intervento dei Consorzi di Garanzia Fidi delle Organizzazioni di Categoria, oggi il credito alle Imprese è una richiesta che comporta valutazioni alquanto rigide e poco elastiche, gli stessi Istituti di Credito hanno messo da parte la conoscenza specifica del singolo Imprenditore, insomma hanno perso la propria autonomia di valutazione territoriale, questo a discapito delle nostre aziende molisane. Come si può chiedere dopo una crisi globale che ha investito non solo la nostra Regione ma tutto il mondo, il rispetto dei parametri reddituali se i volumi di affari delle Aziende si sono letteralmente dimezzati? Le Banche anche grazie all’intervento della BCE, hanno riconsolidato la loro liquidità a tasso zero, operazione che serviva al finanziamento delle attività produttive per la ripresa economica. In Italia la raccolta del risparmio da parte delle Banche ha raggiunto negli anni passati cifre astronomiche, ma solo il 2,67% viene reimpiegato nella concessione del credito. E’ una cosa assurda che ingessa la propensione al consumo e alla produttività. Credo che anche il ruolo della Finanziaria Regionale FINMOLISE vada rivisto, poiché essa è nata con lo scopo di aiutare il sistema produttivo con comportamenti molto diversi da quelli adottati dagli Istituti di Credito, una esigenza questa sentita dagli Imprenditori che, come se non bastasse, devono attendere oltre duecento giorni per ottenere il pagamento delle proprie spettanze dalla Pubblica Amministrazione.

Condividi.

Autore

Rispondi