Stampa e finanziamenti pubblici, l’abolizione dei fondi a chi nuoce?

0

Dove sono gli editori schierati contro il taglio ai finanziamenti pubblici? Perché a ribellarsi sono i giornalisti e non gli editori?

La mia posizione è ovviamente chiara nelle frasi sopra riportate. Sono una giornalista, oggi direttore di un modesto e onesto quotidiano on line e ieri un soldato semplice nelle fila di quotidiani cartacei prima, emittenti poi. Non mi sento offesa dalle parole di Andrea Greco e dal movimento 5 stelle, quanto invece mi offende il ricordo degli anni in cui ho lavorato senza avere un contributo INPGI versato. Mi offende assistere a giornalisti che fanno salti mortali e in cambio ricevono un misero stipendio, diciamola tutta, pure sottopagato. Mi offende sapere che all’estero nonostante non esista il contributo diretto, ma solo quello indiretto per l’editoria, quindi agevolazioni fiscali ad esempio, i giornalisti sono tali, anche quando leggono la busta paga. Ma in Italia ci si maschera dietro la libertà di stampa, che senza finanziamento pubblico qualcuno dice – non sarà più libera ma assoggettata al finanziatore di turno. Perchè oggi, nonostante i finanziamenti sono tutti, salvo eccezioni, scevri da condizionamenti? ridiamoci su. Sarebbe stato bello, invece, vedere editori ribellarsi alle parole di Greco, di Grillo, di di Maio e non i giornalisti, le semplici api operaie. Non sempre serve il finanziamento pubblico per fare impresa. Si parla di democrazia, bene allora mettiamo tutti gli imprenditori italiani nelle condizioni di poter fare impresa con l’erogazione di fondi pubblici. Perchè tutti, chi più, chi meno, chi in un modo, chi nell’altro, investe capitali propri per fare impresa. Eppure no, c’è chi inneggia all’indignazione e all’offesa perché il governo minaccia il taglio ai fondi pubblici. Bene, solo così assisteremo alla conservazione della specie. Sopravvivrà solo chi negli anni non ha mai ingrossato il proprio portafoglio, ma ha pensato al bene della sua squadra, dal primo all’ultimo nome.

Condividi.

Autore

Rispondi