Castelpetroso, una targa per la Maddalena di Raffaele Gioia

0

Che il Molise sia uno scrigno di tesori ancora da scoprire è verità ormai assodata. Altrettanto vero è che, grazie all’impegno costante e alla sensibilità di alcuni, tali tesori non restano celati con l’intento di condividerli e farli conoscere ai più. E’ quanto accaduto a Castelpetroso, a vantaggio di uno splendido quadro settecentesco: la “Maddalena” del pittore locale Raffaele Gioia. La pro loco del caratteristico borgo molisano si è adoperata per la realizzazione di una targa, un pannello esplicativo del dipinto che si aggiunge ad altri due analoghi interventi, volti ad illustrare altrettanti capolavori del paese. La cerimonia si è svolta nella piccola Cappella della Maddalena, dove è custodita l’opera di Gioia, con la celebrazione di don Salvatore e la consegna della targa all’assessere comunale Loredana Vacca da parte del Presidente della Pro-loco, Vincenzo Notte. Presente anche lo storico Franco Valente che, a più riprese, si è interessato del lavoro di Raffaele Gioia e, in particolare, del dipinto dedicato alla Maddalena, del quale scrive: “Il quadro sta sulla linea che forma lo spartiacque tra Adriatico e Tirreno, in uno dei luoghi più tipici del paesaggio molisano. Non si tratta del solito quadro retorico, ma di una interpretazione complessa della personalità della Maddalena desunta non solo dai Vangeli ufficiali, ma anche dalla tradizione apocrifa. Maddalena è ritratta mentre, molti anni dopo la morte di Cristo, vive da eremita e riflette sulla prospettiva della morte”. Una nuova occasione per svelare ai molisani il patrimonio culturale di cui dispongono; una nuova occasione per riflettere sul valore di questa terra.

(foto di Franco Valente)

 

Condividi.

Rispondi