L’arte diventa take away a Brighton

0

Brighton – Impara l’arte e mettila da parte, dicevano gli antichi. Detto fatto, consiglio recepito e subito messo in pratica. Da oggi, per tutti gli appassionati d’arte contemporanea c’è una città dell’Inghilterra dove l’arte è veramente a portata di mano. Take away, diciamo. Basta inserire le monetine nel distributore e scegliere l’opera che ci piace di più e il gioco è fatto.

L’idea, al quanto originale, è venuta in mente ad un gruppo di artisti residenti nella città inglese di Brighton, a pochi chilometri da Londra. In molti assicurano che l’escamotage in questione cambierà per sempre il rapporto che le persone hanno sempre avuto con il mondo dell’arte. Basta con le solite gallerie, esposizioni o aste esclusive. Adesso, comprare una tela d’artista sarà facile come comprare una lattina di coca-cola.

Al loro posto, infatti, un distributore automatico che consegnare agli interessati una tubo di plastica contente l’opera desiderata. Un’idea geniale, dicono i fautori, nata anche con l’obiettivo di promuovere e diffondere le proprie opere senza doversi imbattere in sistema molto spesso precluso a più. Dove conoscenze ed amicizie altolocate la fanno da padroni. Viene, così, smontata la credenza per cui questo settore sia ad appannaggio esclusivo di esperti e critici d’arte. Tutti, ora, potranno avere accesso all’Art Machine e scegliere l’opera che più preferiscono.

Per consultare le opere disponibili è stato messo a disposizione un catalogo telematico con tanto di descrizione e nome dell’autore. Tutto questo, per per mettere alle persone di arrivare al distributore con le idee chiare, rendendo l’acquisto very fast. In perfetto British style.

Condividi.

Autore

Rispondi