Categoria: Politica

Un Presidente di centrosinitra e un vice presidente di centrodestra. Questa la fotografia che potrebbe sembrare surreale, ma che rispecchia la realtà a palazzo Magno a Campobasso. Il presidente della provincia del capoluogo, Antonio Battista ha nominato in queste ore Simona Contucci come vice presidente della giunta. La Contucci è risultata la più votata e per questo la scelta è stata ovvia. Con oltre 10 mila preferenze ponderate, l’assessore provinciale torna a sedere tar i banchi di palazzo Magno. Quella della Contucci potrebbe essere anche una vittoria dell’assessore Niro, a lei molto vicina politicamente tanto da averla corteggiata anche per…

Condividi.

Il primo atto di esplicita natura politica portato in aula dal presidente Toma si caratterizza per il fatto di aver mostrato la debolezza del governatore e la spaccatura interna alla maggioranza.La proposta di legge ha ad oggettola  modifica dell’art. 24 dello Statuto e dovrebbe fissare a 5 anni e non più a due e mezzo il mandato del presidente del consiglio, dell’ufficio di presidenza e quello delsottosegretario. Un atto che secondo i calcoli non passerà e che di fatto indebolisce politicamente il  governatore: “Presidente, qui nessuno dei consiglieri la manderà a casa” dice spudoratamente Facciolla, ma di fatto una maggioranza…

Condividi.

Il consiglio regionale torna a discutere di commissariamento della sanità. E lo fa con un nuovo ordine del giorno a firma della maggioranza che impegna il governatore a porre in essere ogni atto utile, diffide, messe in mora nei confronti del governo centrale che tenda a porre fine alla situazione di paralisi in cui versa la sanità molisana, nominando il commissario ad acta nella figura del governatore Donato Toma. L’iscrizione dell’odg scatena l’Aula in una serie di dichiarazioni di voto sulla stessa iscrizione, a cominciare dai 5 stelle che non accettano una nuova assise che discute ancora di commissariamento. Di…

Condividi.

Approda oggi in consiglio regionale un ordine del giorno che sarà il rivelatore del termometro politico della XII Legislatura, che sembra scricchiolare ad ogni piè sospinto di consiglieri malpancisti, pronti a scatenare “guerre” se la direzione del binario politico si discosta dai canoni proclamati. Il punto 2 all’ordine del giorno “Modifiche all’articolo 24 della legge regionale 18 aprile 2014, n.10, recante ‘Statuto della Regione Molise'”, misurerà l’affiatamento della maggioranza, che se compatta voterà positivamente la proposta del governatore di bloccare per l’intera durata della legislatura, il mandato del sottosegretario e quello dell’ufficio di presidenza, presidente, vice presidente e i due…

Condividi.

È iniziato dopo le 20 lo scrutinio delle schede elettorali per il rinnovo del consigliò provinciale di Campobasso. Elezioni indirette, votano solo gli amministratori comunali secondo il sistema del voto ponderato. Per effetto dell’entrata in vigore della legge Delrio si trasformano le 86 province a statuto ordinario in “enti di area vasta”, limitandone le competenze e soprattutto eliminando l’elezione diretta dei suoi organi legislativi (i consigli provinciali) ed esecutivi (il Presidente), le Giunte provinciali sono abolite. Consiglieri provinciali e Presidenti delle province saranno dunque eletti indirettamente e non percepiranno alcuna indennità aggiuntiva. Quanto “pesa” il voto del singolo amministratore? Il…

Condividi.

E’ stata bocciata la legge n. 8 dello scorso settembre approvata in consiglio regionale con il voto contrario dei cinque stelle e l’astensione della leghista Calenda, sull’obbligo vaccinale. Per il governo giallo verde due sedute consiliari su iniziativa della consigliera Pd Micaela Fanelli, che voleva riempire un vuoto legislativo soo servite a far bollare come incostituzionale ai principi dell’articolo 117 della Carta Costituzionale “alcune norme, riguardanti gli obblighi di vaccinazione ai fini dell’iscrizione e dell’accesso dei minori alle scuole dell’infanzia e ai servizi educativi per l’infanzia, eccedono dalle competenze regionali e intervengono in un ambito nel quale sono prevalenti gli…

Condividi.

Manca ormai pochissimo alla nomina del commissario ad acta alla sanità molisana. Ancora pochi giorni e la pubblicazione sulla gazzetta ufficiale dell’incompatibilità della carica commissariale con la figura del presidente della regione. Potrebbe sembrare una sconfitta, o meglio così qualcuno vorrebbe che sembrasse, invece sarà la vittoria dei molisani e del governatore. Gestire la sanità con il suo 80% del bilancio regionale equivale a morte annunciata per chi ne rappresenta le scelte indirizzate verso una riorganizzazione lacrime e sangue dell’intero comparto. Le scelte dell’ex governatore Frattura che ha valorizzato la sanità privata, si sono trasformate in un boomerang il cui…

Condividi.

Approda in consiglio regionale, su iniziativa del movimento 5 stelle, il  tunnel di raccordo stradale tra il Porto e il lungomare Nord con parcheggio multipiano interrato sotto piazza Sant’Antonio e recupero funzionale dell’adiacente parcheggio multipiano area denominata “Pozzo Dolce”.  Il consiglio regionale dovrà dunque, rinnovare l’opportunità affinché l’Amministrazione comunale di Termoli valuti il ricorso allo strumento referendario per registrare il sentimento dei cittadini sulla realizzazione del Tunnel. A prendere la parola immediatamente il consigliere di opposizione Fontana, che ripercorre la storia. Prende la parola il governatore Toma ” senza referendum che ci dica cosa vogliono i cittadini termolesi, il buco…

Condividi.
1 2 3 36