‘Ndocciata 2017, pochi spiccioli e tanta bagarre.

0

È stata resa nota dall’amministrazione comunale di Agnone,  la nota di ricavo, ripulita da spese varie, per l’organizzazione dell’accoglienza di quanti hanno partecipato alla manifestazione della ‘ndocciata dello scorso 8 dicembre. Il ricavato per il comune, secondo gli accordi con la società Arcotur è di circa 2 mila e 500 euro. Una somma che a conti fatti è solo transitata nelle casse comunali, perché rigirata alla Proloco, l’ ente che si occupa delle manifestazioni nella cittadina agnonese. Una manifestazione che ha incassato all’incirca 10mila euro lordi. Il vero incasso invece sono state le centinaia di polemiche e critiche per aver trasformato l’antico rito del fuoco in un ennesimo business.

Dal conteggio, nella città altomolisana, per la manifestazione della ‘ndocciata sono state registrate  circa 1700 automobili, 120 camper e 35 autobus. Tradotto  sono circa 14 mila euro. Cifre esigue soprattutto se valutate sulla scorta delle numerose polemiche che hanno pesantemente criticato la scelta di aver fatto pagare il posteggio a kilometri di distanza senza assicurare agli sventurati automobilisti la reale esistenza del parcheggio dato in uso e rischiando un flop per la prossima manifestazione. Come dire chi troppo vuole, nulla stringe, se non polemiche e critiche.

 

Condividi.

Autore

Rispondi