Maltempo, vento e pioggia mandano in tilt le cabine dell’Enel. Molise sempre più arretrato

0

Sembra di tornare indietro negli anni, al periodo in cui la tecnologia di oggi, del futuro era ancora lontana, almeno in Molise. Basta un temporale che nelle città e nei piccoli salta la corrente elettrica. Bastano due gocce di pioggia e un alito di vento da mandare in tilt le cabine dell’alta tensione. Eppure nonostante si provi a far fare alla piccola regione quel salto di qualità, un temporale di mezz’ autunno fa perdere le speranze di un progresso sempre più spesso annunciato e difficile nel traguardo. Treni elettrici, banda larga, auto ibride sono solo un sogno se basta un piccolo temporale per lasciare al buio interi paesi. Magari pensare ad una distribuzione dell’energia elettrica che non salti a ogni pie sospinto di burrasca, piuttosto che sciabolare progetti oltreoceano che poco o  nulla apportano al Molise in attesa di progresso.

Intanto in queste ore il maltempo come annunciato dai bollettini meteo ha fatto la sua incursione, Alberi sradicati, tetti scoperchiati, coibentazioni volate via, e a Montaquila il sindaco ha decretato erp precauzione la chiusura delle scuole.

A Bojano, la postazione del 118 si è nuovamente allagata, i tombini pronti a esplodere. A preoccupare sono anche i torrenti , moto più simili ad un bosco che ad un tracciato fluviale.

Nel Basso Molise la situazione non è migliore, con fortissime raffiche di vento e mareggiate molto forti. Bloccati anche i trasferimenti per le Tremiti.

La situazione dovrebbe migliorare solo a cominciare da mercoledì.

Daphne Iamartino

Condividi.

Autore

Rispondi