La variante del reddito di cittadinanza in Molise si chiama reddito di residenza. 700 euro mensili a chi si trasferisce nei piccoli comuni

0

Potrebbe essere davvero l’alternativa emancipata e tutta italiana del camaleontico quanto fisarmonico reddito di cittadinanza, quello che in Molise viene presentato come “reddito di residenza”.  Chiunque voglia trasferire il proprio domicilio, ma soprattutto la propria attività lavorativa in uno dei piccoli comuni molisani con una popolazione inferiore ai 2mila abitanti sarà premiato con un assegno mensile di 700 euro per tre anni.

La genialata” che porta la firma del.consigliere Tedeschi e del presidente Toma ha beccato con una fava due piccioni. Si ripopolano i micro paesi e si incrementa l’occupazione. Un disoccupato che vive a Campobasso potrebbe trasferirsi a Oratino, avviare un’attività artigianale o commerciale, senza dover dare conto al governo se hai la smart tv o il bmw parcheggiato sotto casa.

Il reddito di residenza la cui dotazione finanziaria ammonta a 977 mila euro, proviene dai fondi del Mise.

 

 

 

Condividi.

Autore

Rispondi