Isernia, il fiume Rava a rischio esondazione

0

Lo scorso 10 settembre una bomba d’acqua si è abbattuta su #Isernia. Insieme all’acqua, un mare di problematiche sono venute a galla.

Tra le decine di criticità, che si sono create, quella che ha generato maggiore apprensione è stata in assoluto la piena del torrente #Rava. Il suo letto mai pulito da anni, era ed è ancora rigoglioso di vegetazione che costituirebbe ostacolo o restringimenti al deflusso dell’acqua. Necessaria sarebbe, dunque,  una ripulitura totale ed una successiva costante manutenzione. “Per poter provvedere alla sua pulizia – disse l’assessore comunale Chiacchiari – abbiamo chiesto dei finanziamenti alla Regione #Molise a cui compete la manutenzione dei fiumi, sollecitando anche l’assessore regionale Veneziale”.

Da allora la situazione del torrente non è cambiata.

È bene ricordare quanto scritto nella Relazione Tecnica del Settore “Risorse Naturali: difesa suolo”: “Gli interventi di sistemazione degli argini e degli alvei dei fiumi consentiranno di ridurre il rischio di esondazione delle acque mettendo in sicurezza la popolazione residente, i manufatti e le attività produttive.

Parafrasando un antica massima, il problema è meglio prevenirlo che curarlo. E di certo lo scaricabarile ,  non servirà a nessuno, se non creare ulteriore disagi.

Antonio B.

Condividi.

Autore

Rispondi