Infortuni Inail, in Molise incremento del 3,9% . 12 i casi mortali. Necessarie azioni di prevenzione

0

Da Gennaio a ottobre 2018  l’Istituto nazionale Assicurazione Infortuni sul Lavoro ha registrato 1807 denunce di infortunio. Nella provincia di Campobasso le denunce prese in carico sono state 1310, a Isernia invece 497.  Il settore in cui,come sempre si registrano più infortuni è quello dell’Agricoltura. in questi primi 10 mesi si sono verificati 308 casi. Segue il terziario con 243 denunce, l’industria ne ha registrate ben 228 episodi. Dei 1807 casi, 65 sono quelle inoltrate per cittadini extra comunitari. Gli uomini sono quelli che hanno denunciato più infortuni. Ben 1103 contro le 704 denunce da parte del genere femminile. La fascia id età più colpiti quella che va dai 55 a 59 anni. Tra le 1807 denunce 12 sono mortali, 8 nel settore dell’Industria, 4 in agricoltura. 9 gli infortuni mortali in provicnia di Campobasso, 3 a Isernia.

Rispetto al 2017 si è registrato un incremento anche per quanto riguarda i decessi in seguito a infortuni. Tre casi in più rispetto allo scorso anno. Un dato che deve far riflettere e che porta verso un’unica direzione, quella di attuare, da parte delle Istituzioni competenti azioni finalizzate alla cultura della sicurezza. Magari incentivi per partecipare a corsi di di formazione, contributi per mettere in sicurezza il proprio lavoro e quello degli altri. Spesso le aziende, i lavoratori autonomi, gli agricoltori  risparmiano proprio laddove non dovrebbero. Sono molti i lavoratori che ammettono di risparmiare proprio sulla sicurezza, affidando magari al destino la propria vita.

Daphne Iamartino

 

Condividi.

Autore

Rispondi