Edilizia scolastica a Isernia, consiglieri comunali sul piede di guerra

0

L’opposizione comunale non cede e richiede nuovamente la convocazione di un’assise pubblica.

I consiglieri comunali di opposizione sembrano non  indietreggiare sulla richiesta di convocazione urgente del Consiglio comunale per discutere di sicurezza e riorganizzazione delle scuole isernine, nonostante il Sindaco + D’Apollonio abbia comunicato ufficialmente alla cittadinanza la nuova pianificazione, seppure temporanea.

L’amministrazione comunale avrebbe, secondo quanto riporta la nota stampa dei palazzo San Francesco,  nel prioritario, importantissimo e indifferibile obiettivo, quello di assicurare, entro l’inizio del prossimo anno 2018-2019, all’intera popolazione scolastica, istituti con il massimo grado di sicurezza in relazione a possibili rischi derivanti da potenziali eventi sismici. E sulla scorta di finalità contingenti ha pertanto deciso di procedere alla riorganizzazione e ad una nuova distribuzione dei plessi scolastici di competenza comunale.

È stato predisposto un apposito piano che è stato innanzitutto portato a conoscenza e pienamente condiviso con le istituzioni scolastiche locali, attraverso un incontro promosso e tenuto lo scorso 23 gennaio 2018 dall’amministrazione comunale con le dirigenti degli istituti comprensivi della città e la dirigente dell’Ufficio scolastico regionale.

Per sviluppare ed esaminare più nel dettaglio le problematiche relative alle singole scuole ed alla presenza delle rispettive dirigenti, sono stati tenuti tavoli di lavoro e incontri con i presidenti e con tutti i rappresentanti di entrambi gli istituti comprensivi.

Al termine del complesso e delicato lavoro, si è proceduto, in attesa della acquisizione di ulteriori immobili, alla riorganizzazione temporanea distinta per edificio scolastico, che è stata resa pubblica sabato 3 febbraio al fine di orientare le famiglie, prima della imminente scadenza del 6 febbraio, dei termini di iscrizione al prossimo anno scolastico.

I 12 firmatari del documento, Raimondo Fabrizio, Rita Formichelli, Fabia Onorato, Filomena Calenda, Cosmo Tedeschi, Mino Bottiglieri, Enzo Di Luozzo, Francesca Bruno, Andrea Galasso, Roberto Di Pasquale, Stefano Testa, Di Baggio Roberto hanno puntato i piedi e non cederanno di una virgola.

Saranno sufficienti solo poche ore ormai per fare la migliore scelta nel decidere dove iscrivere i propri figli per il prossimo anno scolastico, considerato appunto che i termini per l’iscrizione scadono proprio  oggi.

Condividi.

Autore

Rispondi