Autismo, pasticcio molisano. Il governo impugna la legge regionale

0

Ancora un pasticcio ai danni dei cittadini molisani. Quella che sembrava la vittoria dell’anno con l’approvazione della legge sull’autismo, si é rivelato  oggi l’ennesimo pastrocchio in salsa molisana. Diverse le violazioni della norma molisana riscontrate dal governo. Il Consiglio dei Ministri lo scorso 22 Dicembre su proposta del Presidente Paolo Gentiloni, ha esaminato otto leggi regionali, decidendo di  IMPUGNARE, tra queste, la legge della Regione Molise n. 16 del 24/10/2017, in materia di disturbi dello spettro autistico e disturbi pervasivi dello sviluppo. Alcune norme, che disciplinano la rete dei servizi assistenziali per la cura dei soggetti affetti da disturbi dello spettro autistico e da disturbi del comportamento e disabilità intellettiva, interferiscono con le funzioni del Commissario ad acta per l’attuazione del Piano di rientro dal disavanzo sanitario, in violazione dell’art. 120 della Costituzione, e si pongono altresì in contrasto con le previsioni di detto Piano, in violazione dei principi di coordinamento della finanza pubblica di cui all’art. 117, terzo comma, della Costituzione. Inoltre la norma finanziaria contrasta sia con i principi dell’attualità e della certezza della copertura finanziaria degli oneri derivanti dalle legge, in violazione dell’art. 81, terzo comma, della Costituzione, sia con i principi di coordinamento della finanza pubblica, in violazione dell’art. 117, terzo comma, della Costituzione.

Nat

 

Condividi.

Autore

Rispondi