Atm, Finmolise anticipa gli stipendi

0

Questa mattina in II Commissione consiliare in Via IV Novembre, l’incontro tra regione, sindacati, società Atm e delegazione di lavoratori per trovare una soluzione ai mancati pagamenti dei  dipendenti dell’azienda Atm. Tanti gli aspetti sollevati dalle parti durante la riunione fiume. Anche questa volta, l’ espediente individuato è un’alternativa alle normali procedure di pagamento. La regione fa da ossigeno ad una situazione asfittica e chiede l’intervento della Finmolise . L’unico iter possibile da applicare, dopo ben 7 ore di conclave, è che l’azienda pagherà ai lavoratori la prima mensilità utile con lo svincolo dei fondi regionali di ottobre, dopodiché la regione erogherà i fondi direttamente in capo alla Finmolise che provvederà a liquidare ogni mese gli stipendi secondo gli arretrati che ogni singolo dipendente avanza. UN aprocedura che metterà al riparo i lavoratori almeno fino a giugno.Ovviamente, chi ha già in corso procedure di pignoramento contro l’azienda, può scegliere di continuare la procedura oppure liberare l’azienda dagli atti di procedura forzata previsti dalla legge  e affidarsi al nuova metodo da parte della Finanziaria regionale.

L’ evidente braccio di ferro tra regione e società, finisce sempre con l’1 a 0 dell’azienda che in maniera silente, strumentalizza i dipendenti ignari dei trucchetti aziendali. Non pagando gli stipendi, stressa i lavoratori che montano presidi, sbagliandone il destinatario. Ancora una volta la regione cede alle tecniche impartite dall’azienda che detta le strategie  anche per le società concorrenti. Infatti sono già senza stipendio anche gli autisti della Sati.

Condividi.

Autore

Rispondi