Aida Romagnuolo accusa la TGR di mancata attenzione alla Lega. “Un atteggiamento minaccioso”, la replica della redazione che chiede scuse formali

0

Una mail dai toni non proprio cordiali, quella che la capogruppo della Lega in consiglio regionale Aida Romagnuolo ha inviato alla redazione della TGR Molise, accusando l’intero staff di offrire poco spazio al partito all’interno del telegiornale. “Vogliamo evitare di portare all’attenzione del Ministro Matteo Salvini, la notizia di questi spiacevoli episodi” – la frase adoperata dalla Romagnuolo e recepita dall’assemblea di redazione della TGR come “un chiaro atteggiamento intimidatorio e minaccioso”, oltre che falso, come attesterebbero i servizi mandati in onda. I giornalisti della TGR Molise si sono così riuniti e hanno deciso di chiedere un incontro chiarificatore con la segreteria provinciale del partito che, però, al momento non ha ancora risposto. in buona sostanza, la redazione chiede delle scuse formali “per i toni e i contenuti espressi”, appellandosi alla libertà di stampa e di cronaca. Ad appoggiare lo staff giornalistico, anche FNSI e Usigrai che, in una nota congiunta, scrivono: “Le scuse, seppur tardive, sarebbero comunque un atto minimo di dignità da parte degli esponenti locali di una forza politica che è al governo del Paese”. Insomma, uno “scivolone”, per essere docili, che la capogruppo della Lega poteva decisamente evitare essendo, fra le altre cose, lei stessa iscritta all’albo dei giornalisti come pubblicista.

Condividi.

Rispondi